Fisiologia femminile

Fisiologia femminile

Percorso dell’ovocita fecondato dall'ovaio all'utero

Percorso dell’ovocita

L’apparato genitale femminile è costituito dal canale vaginale, l’utero, le tube e le ovaia.

Gli spermatozoi depositati in vagina durante il rapporto subiscono un processo di attivazione denominato capacitazione che li rende quindi idonei a fecondare, una volta giunti nelle tube, la cellula riproduttiva femminile denominata ovocita.
Essi risalgono le vie genitali con una motilità propria fornita dal movimento della coda.

Attraverso il canale cervicale raggiungono l’utero per arrivare nelle tube nello spazio di poche ore.Se nelle tube incontrano l’ovocita normalmente uno di essi lo feconda.

L’ovocita subisce subito una prima trasformazione che lo rende impenetrabile da altri spermatozoi.

La tuba, con movimenti del suo apparato ciliare interno, trasporta l’ovocita fecondato, chiamato zigote , fino alla cavità uterina dove arriva allo stadio di embrione e si impianta nell’endometrio (mucosa di rivestimento della cavità uterina).
Dalla fecondazione sono passate circa 48 ore.

Il meccanismo di trasporto tubarico non è verificabile con nessun esame dagnostico. Deduciamo che è efficente solo quando verifichiamo una gravidanza ,da normale  rapporto,  intrauterina.

Talvolta questo trasporto tubarico non è perfettamente funzionante causando un arresto dell’embrione  in tuba  con gravidanza tubarica o extrauterina.

La fisiologia della tuba è molto importante perchè determina  l’incontro tra la cellula riproduttiva maschile, lo spermatozoo , e quella femminile, l’ovocita.

Molto frequentemente  questo organo viene ad essere danneggiato dalle conseguenze di  precedenti interventi addominali (aderenze), come quelli fatti per una appendicite o per rimozione di cisti ovariche.

Anche delle infezioni addominali , causate dalla risalita di germi dalla vagina  all’utero e poi alle tube, può provocare dei danni permanenti .

Questi talvolta  causano una occlusione tubarica completa, altre volte parziale e possono essere diagnosticati con una Isterosalpingografia o una Isterosonografia.

Altre volte  ci può essere un blocco del sistema di trasporto tubarico che non è evidenziabile in alcun modo.

Un lungo periodo d’attesa di una gravidanza potrebbe essere  causato da un blocco funzionale tubarico.