Sterilità od infertilità femminile

Ecografia pelvica femminile

Ecografia pelvica femminile

Le cause della sterilità femminile, o infertilità femminile, sono molteplici e, data la complessità del meccanismo riproduttivo nella donna ,non tutte conosciute ed esplorabili. Allo scopo di comprendere le cause della patologia vengono effettuati numerosi test tra i quali esami ormonali, genetici, immunologici, oltre ad una ecografia pelvica, per la valutazione della situazione generale.

Questi esami tendono ad escludere la presenza di patologie che possano inibire la funzione ovulatoria,o la presenza di patologie genetiche trasmissibili al feto che possano essere causa principale di mancata fecondazione o abortività. Viene valutata la presenza di patologie immunitarie cercando anticorpi o autoanticorpi che possano ostacolare la fecondazione o il successivo impianto in utero (normalmente 4 gg dopo).

Va ricordato che l’embrione è per il 50% frutto di un altro essere umano e che , in alcuni casi ,può essere considerato in parte estraneo dal sistema immunitario della donna e come tale “rigettato” dall’utero. L’ecografia pelvica servirà a valutare un’eventuale malformazione congenita di utero o ovaia o sopravvenuta, come un fibroma uterino ,una cisti ovarica, un polipo endouterino, l’ endometriosi, l’iperplasia dell’endometrio.Una Ecografia con flussimetria delle arterie uterine potrà valutare l’indice di resistenza che secondo alcuni autori potrebbe essere causa di mancato impianto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *