Il metodo Pipelle consente di creare una piccola lesione sull’endometrio (o scratching), grazie ad una sottile cannula.

Pipelle per scraping endometrialeResta ancora un problema l’approccio ai reiterati fallimenti, anche quando vengono trasferiti embrioni di buona qualità, nella procreazione medicalmente assistita.

La letteratura mette in risalto come produrre un piccolo graffio ( scratching endometriale), nel mese che precede la tecnica di PMA, sulla parete dell’endometrio, accresca le possibilità d’impianto, aumenti le percentuali di BHCG positive e dei bambini nati vivi, in pazienti con ripetuti fallimenti nel corso della loro storia in fecondazione assistita.

Sono diversi gli studi in cui, in concomitanza con la lesione dell’endometrio, sia stato riscontrato un aumento delle gravidanze. Sono tutti concordi nell’asserire che, probabilmente, quest’incremento sia determinato dalla attivazioni di processi che richiamano sostanze facilitanti l’impianto.

Un’analisi dei lavori scientifici pubblicati sull’argomento (Cochrane reveiw, 2015) conclude che fatto 30% il fattore di probabilità di ottenere una gravidanza , effettuare una Pipelle (o biopsia endometriale) porta un incremento che va dal 33 al 48%, anche in pazienti con precedenti insuccessi.

Il metodo Pipelle è una procedimento sicuro, viene eseguito in ambulatorio e non prevede ospedalizzazione. Si avverte al più un leggero fastidio ma è generalmente indolore.

Il nostro centro di fecondazione assistita Ferticlinic dispone degli strumenti necessari per effettuare questa tecnica, che viene proposta ambulatorialmente, con un fastidio comparabile alla introduzione di una spirale contraccettiva (IUD).

L’incremento delle possibilità d’impianto è dimostrata ed il suo utilizzo viene raccomandato soprattutto nelle pazienti con precedenti fallimenti delle tecniche di FIVET  ICSI

La Pipelle nella pratica


Pipelle
endometriale

Pipelle endometriale

Creata da un ginecologo, il design intuitivo di Pipelle e la realizzazione precisa permette una consistente raccolta del campione.

Caratteristiche del metodo Pipelle: Rapido, tecnica semplice …
La procedura di raschiamento richiede meno di un minuto e produce poco, o più spesso, nessun sanguinamento o disagio post-procedura per la paziente.

Completamente autonomo, il Pipelle non richiede ulteriori attrezzature per completare la procedura.

Eccellente sopportazione per il paziente paziente. A 3,1 millimetri di diametro, nella maggior parte dei casi il Pipelle viene facilmente inserito senza la necessità di dilatazione.

La flessibilità della curetta è stata ottimizzata per facilitare l’adattamento al normale curvatura uterina favorendo così il contatto con la parete per una migliore raccolta del campione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *