Isterosonografia

Cos’è

E’ un esame ecografico,alternativo alla Isterosalpingografia , effettuato introducendo una soluzione fisiologica mista a bollicine d’aria,per via transvaginale

Questo permette la visualizzazione della cavità uterina e delle tube e consente di individuare alterazioni della cavità (come polipi e piccoli miomi sottomucosi) e soprattutto, di avere informazioni sulla pervietà tubarica (apertura delle tube).

Va sottolineato che apertura delle tube non è sinonimo di funzionalità.

Non è infatti possibile osservare al microscopico il  movimento ciliare interno , che  consente alla tuba di captare l’ovocita appena espulso dal follicolo durante l’ovulazione,  e di posizionarlo dove avverrà l’incontro con lo spermatozoo. L’ovocita così fecondato , sarà poi trasportato fino in cavità uterina dove avverrà l’impianto e l’inizio della gravidanza.

Come si effettua

Si introduce una semplice soluzione fisiologica mista ad aria attraverso un piccolo catetere posizionato in cavità uterina.

L’introduzione del liquido misto a bollicine d’aria consente sia di esplorare la cavità che di osservare il passaggio attraverso le tube.

Esistono anche delle schiume che si utilizzano al posto della soluzione fisiologica per una migliore visualizzazione tubarica.

Vantaggi rispetto la isterosalpingografia

Non si utilizzano radiazioni e non c’è il rischio di reazioni allergiche al mezzo di contrasto in quanto è una semplice soluzione acquosa.

Quando si può fare?

Prima dell’ovulazione o della 14° giornata del ciclo.

isterosonografia

Limiti dell’esame

Il passaggio di liquido non è sinonimo di funzionalità tubarica e talvolta durante l’esame si possono presentare degli spasmi muscolari uterini temporanei,che impediscono il passaggio di liquido nelle tube, dando la falsa impressione di occlusione tubarica. Per questi motivi l’esame può non essere totalmente dirimente circa la situazione tubarica.

Prenota una visita per l'esame strumentale

No Comments

Comments are closed.